Con il primo di settembre 2014 è entrata in vigore l'ultima Carta dei Servizi. 

 

Scarica la Carta dei Servizi
Scarica l'allegato "Prestazioni Sanitarie Rimborsabili"
Scarica l'allegato "Mappa del Welfare"

 

INTEGRAZIONI

Carta dei Servizi - Trattamento podologico curativo in caso di piede diabetico.  Con il presente comunicato viene inserito nella Carta dei Servizi 2014, tra le “Terapie fisiche e riabilitative” per le quali è prevista l’erogazione di un rimborso, il “trattamento podologico curativo in caso di piede diabetico” . Il massimale previsto per tale prestazione è  pari ad 8,00: è possibile richiedere il rimborso più volte l’anno entro il limite massimo di 64,00 di rimborsi complessivi per ciascun avente diritto

(titolare di matricola o familiare a carico) per ogni anno a decorrere dalla data della prima prestazione. Per il riconoscimento della quota di rimborso è richiesta la presentazione di adeguata certificazione attestante la diagnosi di “Piede Diabetico”. Trattandosi di uno stato patologico non reversibile, la certificazione non deve essere ripresentata ogni anno. L’integrazione entra in vigore a decorrere dal primo gennaio 2015.

Allegato “Prestazioni sanitarie rimborsabili” - pag. 5: “ORTODONZIA” : Prestazioni per le quali è sempre necessario presentare il preventivo prima dei lavori e sottoporsi a visita iniziale. È necessario portare alla visita iniziale l’ortopantomografia (OPT) eseguita prima dell’inizio della cura. La visita finale è prevista solo su richiesta del Consulente Odontoiatrico;  pag. 6 (*) Voci equivalenti a “Apparecchio ortodontico fisso”: Invisalign.

ERRATA CORRIGE - Carta dei Servizi 2014, “Prestazioni sanitarie in genere, ad eccezione di quelle odontoiatriche” - pag. 19 testo corretto: “Dopo 6 mesi di iscrizione o con il pag amento di 6 mensilità pregresse”.

 

GUIDA ALLA LETTURA

Che cos’è la Carta dei Servizi?
È quel documento che racchiude, come dice il suo nome, tutti i servizi, ovvero le prestazioni e le opportunità, erogati da Fondazione Atm agli iscritti, disciplinandone le modalità di accesso e di fruizione.
Come averla?
La Carta dei Servizi è stata distribuita a tutti i beneficiari (sul luogo di lavoro per i dipendenti e inviata a domicilio per i pensionati). I nuovi iscritti e coloro che non l’hanno ricevuta possono richiederla presso gli uffici di Fondazione Atm oppure scaricarla dal link che si trova sopra. I nuovi iscritti possono anche richiedere un breve colloquio per conoscere meglio i servizi offerti da Fondazione ai suoi beneficiari.
Come è composta?
La Carta dei Servizi 2014 è organizzata in tre parti, come si può vedere dall’indice riportato nella pagina seguente. Nel primo capitolo “Fondazione Atm”si può leggere la storia della nostra fondazione, la sua attuale organizzazione e tutte le informazioni relative alle diverse modalità di iscrizione (riportate in modo schematico da pagina 13 a pagina 21). A seguire troviamo il secondo capitolo “Welfare Sanitario Integrativo” dove si spiegano i criteri di accesso alle prestazioni sanitarie, la disciplina generale ed il regolamento per le prestazioni rimborsabili diviso nelle varie categorie di intervento. Tutta la tematica è stata rivista dal Direttore Sanitario in modo da aggiornare le prestazioni rimorsabili ed i relativi rimborsi e rendere chiare le regole di accesso e fruizione del contributo.
Proseguendo nella lettura, a partire da pagina 46, prende il via il terzo capitolo “Welfare Sociale”nel quale sono trattate per prime le iniziative per il sostegno alla persona e alla famiglia: dall’housing sociale, alle nuove agevolazioni per chi si sposa, le nuove nascite, i sussidi e gli interventi straordinari. Trovano poi spazio tutte le informazioni circa le vacanze e i soggiorni, partendo dalle proposte dedicate ai minori per poi approfondire le diverse tipologie di soggiorni per il recupero psico-fisico. Infine, un accenno alle attività sportive e culturali promosse. Nelle ultime pagine è stato lasciato uno spazio per le proprie annotazioni personali. Nella tasca, oltre all’allegato dedicato alle prestazioni rimborsabili,  troviamo la Mappa del Welfare, una tabella schematica e completa dei servizi offerti da Atm e Fondazione Atm.
 COSA CAMBIA
Quali sono le principali novità per i rimborsi sanitari?
Per quanto riguarda i rimborsi sanitari una delle novità più importanti è che con la nuova carta dei servizi si potranno accogliere anche copie della documentazione e non solo gli originali  
Cosa cambia per le iniziative di Welfare Sociale? 
La sezione dedicata alle attività di welfare sociale illustra l’attività dell’assistente sociale e della Commissione Tematiche Sociali che prevede un regolamento specifico disponibile sul sito web nella sezione "Sociale" .  Sempre sul sito si trovano anche le informazioni relative al progetto di  housing sociale rivolto a neoassunti, separati e a persone in situazioni di disagio sociale. Si introducono nuovi criteri per l’erogazione dei sussidi funerari  e cambiano le agevolazioni per le persone disabili. Sul quest’ultimo tema, Fondazione Atm ha già allo studio nuove agevolazioni per le persone disabili pensate per rispondere alle esigenze dei beneficiari che affrontano tali problematiche nella quotidianità. Da segnalare la re-introduzione dei sussidi per minori affetti da patologie critiche (pagine 47-48) con entrata  in vigore immediata con il primo di settembre.


REGOLAMENTO PER L'ENTRATA IN VIGORE DELLA CARTA DEI SERVIZI 2014

  1. Dal primo settembre diventano effettive le nuove disposizioni stabilite dalla Carta dei Servizi 2014.
  2. Dal primo settembre è possibile la consegna di tutti i documenti di spesa (fatture, ricevute fiscali, scontrini) in copia anziché in originale.
  3. Per quanto riguarda il nuovo elenco delle prestazioni rimborsabili e i massimali di rimborso, poiché la scadenza per le richieste di rimborso per il 2014 è prevista al 31 dicembre per le prestazioni eseguite in qualsiasi mese dell’anno, essi saranno applicati alle fatture emesse a partire dal primo gennaio 2015.
  4. Per il rimborso di spese per terapie fisiche e/o riabilitative, a partire dal primo settembre è obbligatorio presentare il piano di cura indicante il numero di sedute previste e/o la durata del trattamento prima che la cura stessa abbia inizio. Le fatture emesse a partire dal primo gennaio 2015 non saranno più rimborsabili qualora non sia stato preventivamente consegnato il piano di cura.
  5. Per il rimborso di spese per esami diagnostici eseguiti privatamente, a partire dal primo settembre viene richiesta, insieme alla fattura, copia della relativa prescrizione medica. La disposizione non si applica ai “ticket” pagati per gli esami eseguiti presso il Servizio Sanitario Regionale. Le fatture emesse a partire dal primo gennaio 2015 non saranno più rimborsabili se non accompagnate dalla prescrizione.
  6. Le nuove norme sulle visite iniziali e finali previste per gliinterventi odontoiatrici si applicano ai preventivi pervenuti a partire dal primo di settembre; da tale data diventa inoltre obbligatorio per chi ha usufruito di prestazioni con pagamento mediante trattenute sottoporsi alla visita finale entro 60 giorni dalla data in cui è pervenuta la fattura del dentista.
  7. Le nuove norme sulle re-iscrizioni si applicano a partire dal primo gennaio 2015, pertanto quanti si re-iscriveranno entro il 31 dicembre 2014 conserveranno la propria data di graduatoria senza necessità di versare le 42 quote mensili pregresse previste dal nuovo regolamento.
  8. Le richieste per i nuovi sussidi per minori con gravi patologie saranno accettate a partire dal primo di settembre.
  9. Le nuove norme per i sussidi funerari saranno applicate per le fatture emesse a partire dal primo settembre 2014.
  10. Le nuove norme relative alle agevolazioni per le persone con invalidità per i soggiorni a Bordighera saranno applicate ai soggiorni che avranno inizio a partire dal primo gennaio 2015.